Manutenzione ordinaria della propria casa

Con il termine di manutenzione ordinaria si intendono tutti quei lavori effettuati per delle riparazioni, per rinnovare o sostituire le finiture di un edificio o quelli che mirano ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti: di riscaldamento, idrico-sanitario ed elettrico già esistenti.

Sono incluse le opere di demolizione e rifacimento dei pavimenti, quella di una parete preesistente, purché venga ricostruita nello stesso posto, senza variare il volume interno delle stanze.

E’ possibile sostituire le porte interne, le finestre e gli infissi esterni sempre che conservino le stesse caratteristiche e non vadano a cambiare l’estetica del palazzo.

Naturalmente sono compresi i lavori di tinteggiatura delle pareti, come anche la creazione di nuovi soppalchi che solitamente sono realizzati in cartongesso, la sostituzione di sanitari e la riparazione dei vari impianti.

Rientrano nella manutenzione ordinaria tutte le opere che hanno come scopo l’eliminazione delle barriere architettoniche , come la costruzione di rampe d’accesso per i disabili o l’installazione di ascensori esterni.

Essa comprende anche i lavori di riparazione delle canalizzazioni fognarie, la pavimentazione degli spazi interni ed esterni, la tinteggiatura ed il rifacimento della facciata.

Tutte queste opere che rientrano nell’edilizia libera, non hanno bisogno di alcun titolo abilitativo, quindi possono essere eseguiti senza alcun permesso.

Ringraziamo per le informazioni il portale iReBuilding.com, il team della iRebuilding SRLS sarà a vostra disposizione per ulteriori informazioni sull’argomento. Il team di professionisti potrà darvi informazioni in merito a queste pratiche edilizie: sanatoria urbanistica, permesso di costruire, certificato di agibilità, APE Pescara, accatastamenti, documentazione per atto di compravendita.