Quanto costano le cucce per i cani.

faidate1

La classica casetta che funge da cuccia per cani non è di certo economica. E più il cane è grande, più il prezzo sale. Inoltre, il prezzo sale in corrispondenza di un’alta qualità delle finiture e degli accessori. La vernice deve essere per forza atossica, altrimenti rappresenta un rischio per la salute del cane, e, inoltre, deve essere resistente alla pioggia. Il fondo della cuccia per cani deve essere ben impermeabilizzato e le superfici devono essere assolutamente levigate con cura e non presentare schegge che potrebbero ferire l’animale. Una cuccia per cani può essere accessoriata con porte, verande o copertine che fanno salire il prezzo.

Alternative di seconda mano.

Spendere meno per la cucci per cani è comunque possibile, grazie, ad esempio, ai mercatini dell’usato dove spesso si trovano molte offerte per tutti gli accessori per animali. Questo accade perché gli oggetti acquistati poi non vanno più bene quando il cane cresce. Spesso succede che molte cose che si acquistano per gli animali vano sì bene, ma non piacciono al cane che preferisce dormire o stare da qualche altra parte. Può accedere, inoltre che le abitudine del cane cambino repentinamente quindi la cuccia per cani comprata non serve più. È il caso di quando arriva un altro animale domestico e i due preferiscono dormire assieme.

Alternative fai da te per la cuccia per cani.

Per chi ama il bricolage, può provvedere da solo a realizzare una cuccia per cani. È necessario avere un po’ di dimestichezza per prendere bene le misure, tenendo conto che Fido crescerà se ora è un cucciolo. Il vantaggio di questo è il risparmio perché serve acquistare solo i materiali per realizzarla. La cura da porre nel realizzare questo progetto è massima perché la cuccia per cani dovrà essere solida, sicura, isolata, senza schegge. Invece, se la cuccia per cani va posta all’interno si può prendere un cestino e imbottirlo con una coperta di pile. Chi è abile con la macchina da cucire può realizzare un cuscino bordato su misura.

Fonte: www.brico.it .